Come superare l'ecoansia e affrontare la crisi climatica ed ecologica

24 May 2020 - Emma Marris, New York Times
XR Families Società



Nelle scorse settimane abbiamo pubblicato una guida dell’associazione Nazionale Psicologi Australiana su come affrontare il tema della crisi climatica ed ecologica con i più piccoli. Ma che fare se a subire gli effetti dell’eco-ansia, disturbo diffuso fra gli adolescenti, siamo noi adulti? Ecco l’opinione di una scrittrice statunitense, Emma Marris, che propone un piano in cinque passi per gestire lo stress ed entrare a far parte della soluzione.

Scorri le notizie e vedi l’ennesima storia sulla crisi climatica. […] Leggendo ti si stringe il torace, e un senso di terrore si irradia dal tuo cuore e ti invade. Ti senti ansioso, impaurito e profondamente colpevole. Proprio stamattina hai guidato un’auto a benzina per andare al lavoro. Hai mangiato una bistecca. Hai prenotato un volo. Hai acceso il riscaldamento, hai dimenticato a casa le borse della spesa. Pensi che è tutta colpa tua.

Essendo una scrittrice che si occupa di temi ambientali, spesso mi si chiedono consigli su come rispondere alla crisi climatica ed ecologica. Ho delle idee. Meglio ancora, ho un piano in cinque punti utile non solo a gestire il carico psicologico derivante dal convivere con la crisi climatica ed ecologica, ma utile anche a entrare a far parte della soluzione.

Passo n. 1: sbarazzati della vergogna e dal biasimo.

Il primo passo è la chiave di tutto il resto. Certo, la nostra vita quotidiana contribuisce indubbiamente al cambiamento climatico e alla crisi ecologica. Ma questo perché siamo immersi in un sistema costruito dai ricchi e potenti hanno costruito che rende pressoché impossibile vivere delicatamente sulla Terra, senza calpestarla.

I nostri sistemi economici richiedono che la maggior parte degli adulti lavori, e molti di noi devono recarsi al lavoro in città progettate per favorire l’automobile. Cibo, vestiti e altri beni insostenibili rimangono più economici delle alternative sostenibili.

Eppure incolpiamo noi stessi per non essere abbastanza “verdi”. Come scrive Mary Annaïse Heglar, saggista di tematiche ambientali, “la convinzione che questo immane problema esistenziale avrebbe potuto essere risolto se solo tutti noi avessimo appena ritoccato le nostre abitudini di consumo non è solo assurda; è pericolosa”. Mette gli eco-santi contro gli eco-peccatori, quando in realtà sono entrambi vittime. Ci induce a pensare a torto, che solo attraverso le nostre abitudini di consumo possiamo avere voce in capitolo – che acquistare correttamente è l’unico modo per combattere la crisi climatica ed ecologica.

Finché continueremo a fare la gara a “chi è più verde”, finché saremo paralizzati dalla vergogna e dal biasimo, non combatteremo le potenti aziende e i governi, che sono il vero problema. Ed è esattamente ciò che esse vogliono.

Passo n. 2: concentrati sui sistemi, non su te stesso.

Anche se riuscissimo ad azzerare il nostro contributo personale ai cambiamenti climatici e alla crisi ecologica, questo ci richiederebbe praticamente un lavoro a tempo pieno, lasciandoci poco tempo ed energia per esigere i cambiamenti sistemici di cui abbiamo bisogno. Inoltre, le emissioni evitate sarebbero comunque minime rispetto all’entità del problema. Stando all’Energy Information Agency, nel 2018, ogni persona negli Stati Uniti ha emesso in media 16 tonnellate di anidride carbonica legate all’energia. In quell’anno, l’intero paese emise 5,28 miliardi di tonnellate di anidride carbonica legate all’energia.

Ad esempio io ho scelto di combattere contro un progetto di gasdotto che la società canadese Pembina vuole costruire in Oregon, dove vivo. Il progetto consiste nella realizzazione di un gasdotto, un impianto di liquefazione e un terminale di esportazione di gas naturale liquefatto. Se realizzato, il progetto comporterebbe emissioni di oltre 36,8 milioni di tonnellate di Co2-equivalenti all’anno. Circa 42.000 persone hanno presentato obiezioni allo Stato dell’Oregon chiedendogli di negare i permessi per il progetto. Se riuscissimo a fermare la costruzione, ognuna di quelle persone potrebbe rivendicare il merito di aver impedito un 1/42.000 di quelle emissioni - circa 876 tonnellate a persona! Sarebbero necessari 54 anni di vita individuale a emissioni zero per fare la stessa differenza.

Quello che voglio dire è che non sarà il sacrificio personale a risolvere la crisi climatica. La crisi si risolverà eleggendo le persone giuste, approvando le leggi giuste, redigendo le giuste normative, firmando i giusti trattati - e rispettando i trattati già firmati, in particolare quelli stipulati con i popoli indigeni; si risolverà chiedendo conto alle aziende e alle persone che hanno fatto miliardi sull’ecosistema di tutti noi.

Passo n. 3: unisciti a un gruppo efficace.

Questi cambiamenti radicali e sistemici sono complicati e saranno difficili da conquistare. Nessuna persona singola li può provocare. Per fortuna esistono già dozzine, se non centinaia, di gruppi impegnati nell’attivismo climatico ed ecologico. Alcuni sono locali […] e si dedicano a fermare determinati progetti di combustibili fossili. Altri, come Zero Hour e il movimento Sunrise, sono nazionali e puntano a cambiare la politica federale. Altri ancora, come Fridays for Future di Greta Thunberg, sono internazionali e mirano a esercitare pressione morale sui negoziatori del clima e sui governi di tutto il mondo. Gruppi come Project Drawdown studiano gli aspetti pratici della decarbonizzazione del mondo. Il cambiamento climatico è legato alla disparità di reddito e all’ingiustizia, per cui se la tua passione è la lotta contro il razzismo, per i diritti dei poveri, per i diritti e la sovranità degli indigeni, va altrettanto bene. Oppure potresti fare volontariato per un candidato politico locale o nazionale fortemente impegnato per il clima.

Ndr Uno dei gruppi locali di Extinction Rebellion, oppure la sua community XR Families Italy potrebbero essere la scelta giusta per te!

post-picture

Passo n. 4: definisci il tuo ruolo.

Il potere di questi gruppi non risiede solo nella forza dei numeri; funzionano bene perché dividono il lavoro necessario, affidando ogni compito a chi è più adatto a svolgerlo. Questo inoltre rende la lotta meno demoralizzante. Invece di cercare di diventare un esperto di diritto normativo internazionale, di catene di approvvigionamento globali, di scienza dell’atmosfera o dell’arte della protesta, puoi offrire le competenze e le risorse che già possiedi e confidare che altre persone con competenze complementari facciano anche loro la propria parte. Se sei uno scrittore, puoi scrivere lettere all’editore, newsletter e volantini. Se sei forte, puoi sollevare scatoloni. Se sei ricco, puoi donare soldi. Solo tu sai cosa e quanto puoi ragionevolmente fare. Bada a non esagerare all’inizio rischiando l’esaurimento (fenomeno del burn-out). Stabilisci un livello di coinvolgimento per te sostenibile e persevera. Ne trarrai anche beneficio, in quanto lavorare con un gruppo aumenterà la ricchezza e la diversità delle tue relazioni personali e potrebbe anche mitigare l’ansia e la depressione generate dalla crisi climatica ed ecologica.

Passo n. 5: ricorda a favore di cosa, non solo contro cosa stai combattendo.

Anche se contenere il riscaldamento globale sotto l’incremento di 1,5 gradi centigradi sarebbe certamente meglio di raggiungere +2 gradi centigradi, non esiste una soglia che implichi che è “troppo tardi” o che siamo “spacciati”. Più è bassa la temperatura, meglio è. Vale sempre la pena lottare.

Mentre lottiamo, è importante per la nostra salute mentale e la nostra motivazione tenere a mente un’immagine del nostro obiettivo: un futuro realisticamente buono.

Immaginate città vivibili, attraversate da linee di trasporto pubblico e parchi verdeggianti, infrastrutture che ronzano per rimuovere l’anidride carbonica dall’atmosfera, specie che si rinvigoriscono e ripopolano il mondo, fiumi d’argento per l’abbondanza di pesci, cieli che risuonano del canto degli uccelli.

Questo è un futuro in cui i problemi della disuguaglianza economica, del razzismo e del colonialismo, che hanno reso possibili decenni di inazione sui cambiamenti climatici e il disastro ambientale, sono stati riconosciuti e vengono affrontati. Sarà un momento di guarigione. Molti ecosistemi saranno cambiati, ma la resilienza naturale e la premurosa assistenza umana staranno impedendo l’estinzione della maggior parte delle specie. Questo è un futuro in cui i bambini si arrampicano sugli alberi. Non sono costretti a scendere in piazza a protestare, allarmati: per fortuna i loro genitori e nonni sono intervenuti.

Questo futuro è ancora possibile. Ma si verificherà solo se ci libereremo dalla nostra vergogna, smetteremo di concentrarci su noi stessi, ci uniremo e lo esigeremo.

post-picture

L’articolo originale

https://www.nytimes.com/2020/01/10/opinion/sunday/how-to-help-climate-change.html

L’autrice

Emma Marris è una scrittrice di saggistica americana le cui opere si concentrano su scienza, politica e cultura ambientale; si definisce come una scrittrice “più interessata a trovare e descrivere soluzioni che a delineare i problemi e più interessata alla gioia che alla disperazione”. Prima di diventare un’autrice, ha scritto per Nature per cinque anni. A questo link trovate alcuni suoi interessanti TED talks.

Ultimi Articoli
  • "Mentre la tundra brucia, non possiamo permetterci il silenzio climatico": una lettera dall'Artico
    XR Italia • 27 Sep 2020
  • Cosa si intende per “sistema tossico”?
    XR Italia • 27 Sep 2020
  • Non c'è tempo da perdere
    Joanna Macy • 20 Sep 2020
  • Tutti i post...

    categorie
    Formazione
  • Learning Rebellion
    Daniele e Camilla • 13 Jun 2019

  • Ribellione Internazionale
  • Settimana della Ribellione
    XR Italia • 16 Sep 2019
  • Crowdfunding: Sostieni la Ribellione!
    XR Italia • 13 Sep 2019

  • Notizie
  • Nuovo kit grafico italiano per la ribellione!
    XR Italia • 08 Sep 2020
  • Bologna, comincia il 1° settembre lo sciopero della fame di Extinction Rebellion
    XR Bologna • 29 Aug 2020
  • Facebook oscura le pagine di Extinction Rebellion
    XR Italia • 24 Jul 2020
  • Può l’ecocidio diventare un crimine internazionale?
    Ben Cooke • 15 Jul 2020
  • La Standing Rock Sioux Tribe ferma l’oleodotto!
    Manlio Pertout • 12 Jul 2020
  • L’inquinamento atmosferico sta aggravando la pandemia da Covid-19?
    Arianna Casiraghi • 23 Jun 2020
  • Le emissioni sono calate ma è abbastanza?
    Domenico Barbato • 20 Jun 2020
  • Piano integrato o parco disintegrato? Questo è il dilemma
    Simonetta Biagi e Jacopo Simonetta • 04 Jun 2020
  • COVID-19: Misure di stimolo per salvare vite, proteggere i mezzi di sussistenza e salvaguardare la natura per ridurre il rischio di future pandemie
    Degli Esperti IPBES Professors Josef Settele, Sandra Díaz and Eduardo Brondizio and Dr. Peter Daszak • 09 May 2020
  • Cosa abbiamo capito sul Covid-19
    Jacopo Simonetta • 21 Mar 2020
  • Extinction Rebellion e FFF: "Discobedience al balcone!"
    XR Italia • 20 Mar 2020
  • Extinction Rebellion plaude alla capacità della comunità internazionale di agire con urgenza
    XR Italia • 16 Mar 2020
  • Perché non trattiamo la crisi climatica con la stessa urgenza del Coronavirus ?
    Owen Jones, The Guardian • 09 Mar 2020
  • Le donne nel mondo denunciano l'impatto sproporzionato del cambiamento climatico sulle donne
    XR Italia • 07 Mar 2020
  • Se lo stato non ci protegge, facciamo causa allo stato!
    di Carolina Pozzo • 05 Mar 2020
  • Di fronte all’inazione c’è solo la ribellione nonviolenta
    XR Italia • 29 Feb 2020
  • E se questo fosse il punto di svolta?
    XR Italia • 28 Feb 2020
  • La piaga delle locuste è calata sull'Africa orientale. Il cambiamento climatico pare essere la causa.
    Madeleine Stone, trad. XR Italia • 26 Feb 2020
  • Io, anima estinta, vi racconto la mia apparizione terrena a Milano durante la Settimana della moda
    XR Italia • 25 Feb 2020
  • Discobedience lagunare
    XR Italia • 22 Feb 2020
  • Un'onda “diSCObbediente" vi seppellirà
    XR Italia • 21 Feb 2020
  • Dichiarazione di ribellione:
    XR Italia • 20 Feb 2020
  • È Ora di Concentrarsi: Meditazione Ribelle
    XR Piemonte • 20 Feb 2020
  • Non c’è Carnevale in fondo al mare
    XR Italia • 19 Feb 2020
  • Partecipate alla sfilata delle Anime Estinte:
    XR Italia • 18 Feb 2020
  • Come boicottare il settore tessile in poche semplici mosse
    XR Italia • 15 Feb 2020
  • Una nuova, urgente "tabella di marcia per il recupero" potrebbe invertire l'apocalisse degli insetti
    Patrick Greenfield, tradotto da XR Italia • 10 Feb 2020
  • Workshop di design collaborativo
    XR Italia • 07 Feb 2020
  • Non è una crisi (soltanto) climatica
    Marco Salvatori • 05 Feb 2020
  • Lettere d'amore a madre Terra
    XR Families Italia • 30 Jan 2020
  • L'allevamento industriale è uno dei peggiori crimini della storia
    XR Italia • 18 Jan 2020
  • L’ambiente nel 2050: città allagate, migrazione forzata - e l’Amazzonia che si trasforma in savana
    di Jonathan Watts, editore scientifico del The Guardian • 04 Jan 2020
  • L'Australia registra il giorno più caldo di sempre - un giorno dopo il record precedente
    XR Italia • 21 Dec 2019
  • “Regali liberati” nel centro di Trento
    XR Italia • 20 Dec 2019
  • Con l’aumento delle temperature, lo strato di ghiaccio nel Mar Glaciale Artico sta scendendo a livelli 'allarmanti'
    Ian Sample, editore scientifico del The Guardian, trad. XR Italia • 17 Dec 2019
  • Restare uniti e rilanciare la ribellione: alla fine di COP25 parte la consultazione sulle Richieste globali di XR
    XR Italia • 14 Dec 2019
  • Guterres: gli impegni di Parigi non bastano, vanno aumentati di 5 volte
    XR Italia • 12 Dec 2019
  • Riscaldamento globale più diseguaglianza sociale = ricetta per il caos - basti guardare al Cile
    Maisa Rojas, coordinatrice scientifica della COP25, trad. XR Italia • 10 Dec 2019
  • I colloqui della COP25 sul clima non riescono a far fronte all'urgenza della crisi
    Fiona Harvey - Madrid, trad. XR Italia • 10 Dec 2019
  • Un appello dai genitori alla COP25
    XR Families Italia • 09 Dec 2019
  • Con FFF e Earth Strike per dire no alla Fast Fashion
    XR Lucca Pisa Livorno • 08 Dec 2019
  • Storica marcia per il clima: mezzo milione di persone in strada a Madrid
    XR Italia • 07 Dec 2019
  • Ultimatum per l'umanità: il tempo è quasi scaduto
    XR Italia • 06 Dec 2019
  • #UltimatumCOP25: Extinction Rebellion c’è
    XR Italia • 01 Dec 2019
  • La fame di essere ascoltati
    XR Milano • 30 Nov 2019
  • Cavalcata Ribelle 9 Novembre 2019
    Leonardo (XR Milano) • 10 Nov 2019
  • Corridoio umano contro la deforestazione
    XR Piemonte • 29 Oct 2019
  • XR Italia a fianco di chi evidenzia le responsabilità dell’industria della moda
    XR Italia • 28 Oct 2019
  • Più di cento personaggi del mondo dello spettacolo firmano una lettera aperta ai media per spalleggiare Extinction Rebellion
    XR Italia • 20 Oct 2019

  • XR Magazine
  • "Mentre la tundra brucia, non possiamo permetterci il silenzio climatico": una lettera dall'Artico
    XR Italia • 27 Sep 2020
  • Cosa si intende per “sistema tossico”?
    XR Italia • 27 Sep 2020
  • Non c'è tempo da perdere
    Joanna Macy • 20 Sep 2020
  • 6 Considerazioni per cui le pandemie e l’ambiente sono inseparabili (connessi)
    XR Italia • 17 Sep 2020
  • Cosa mi piace dell'essere viva in questo tempo?
    XR Italia • 10 Sep 2020
  • Alcune riflessioni sulle oppressioni e disuguaglianze legate alla filiera agro-alimentare
    Beatrice Lio • 05 Sep 2020
  • Considerazioni critiche sulla consultazione online sulle norme di rimodulazione dei Sussidi Ambientali Dannosi
    XR Italia • 30 Aug 2020
  • In lode a Extinction Rebellion
    Di Fiorella Carollo • 05 Aug 2020
  • Interviste Ribelli; Luca Mercalli
    XR Italia • 01 Aug 2020
  • Breve storia triste delle Convenzioni Climatiche tra fuffa, disperazione e rabbia.
    Di Jacopo Simonetta • 28 Jul 2020
  • Perché l’ecocidio non interessa a nessuno in Italia?
    Fiorella Carollo • 22 Jul 2020
  • Dubbi, incertezze e miti, i libri per farsi spazio tra la “nube” che offusca il dibattito sul clima
    Domenico e Michela • 18 Jul 2020
  • Può l’ecocidio diventare un crimine internazionale?
    Ben Cooke • 15 Jul 2020
  • La Standing Rock Sioux Tribe ferma l’oleodotto!
    Manlio Pertout • 12 Jul 2020
  • #NoGoingBack: non si torna indietro. I legami tra globalizzazione e Covid-19
    Noè Fioretti • 01 Jul 2020
  • A SUD: un appello disperato per le popolazioni indigene
    XR Italia • 27 Jun 2020
  • L’inquinamento atmosferico sta aggravando la pandemia da Covid-19?
    Arianna Casiraghi • 23 Jun 2020
  • Le emissioni sono calate ma è abbastanza?
    Domenico Barbato • 20 Jun 2020
  • Sono un'esperta di clima e sono di colore. Il razzismo svia i nostri sforzi di salvare il pianeta
    XR Italia • 12 Jun 2020
  • Altrimenti siamo fottuti!
    di Olivier Turquet • 10 Jun 2020
  • Una guida di Extinction Rebellion all'impossibile
    Story Circle, XR UK, traduzione XR Italia • 05 Jun 2020
  • Il mondo possibile
    Akshay Ahuja, The Dark Mountain Project • 03 Jun 2020
  • Perché continuiamo a considerare il legname energia rinnovabile?
    Jacopo Simonetta, ecologo • 30 May 2020
  • Libri per amare il Pianeta e ribellarsi in suo nome
    Redazione magazine • 27 May 2020
  • Phap man - Un invito all'azione compassionevole
    XR Italia • 23 May 2020
  • È tempo di sfoderare le nostre ambizioni
    XR Italia • 20 May 2020
  • I pasti dei ricchi che continuano ad includere animali selvatici nei menù
    XR Italia • 16 May 2020
  • Una nuova speranza: intervista a Jacopo Simonetta
    XR Italia, Jacopo Simonetta • 13 May 2020
  • La sesta ondata di estinzioni di massa: perché dovrebbe importarcene qualcosa?
    Gianluca Serra • 06 May 2020
  • DEMOCRAZIA E STATO DI ECCEZIONE: CHI DECIDE NELL’EMERGENZA?
    di pav locc • 02 May 2020
  • La crisi climatica ed ecologica non va in quarantena. I Romanzi per imparare dalla catastrofe
    di Sara Varcasia e Filippo Fassina • 30 Apr 2020
  • Abbiamo visto che cosa è possibile fare e non possiamo tornare alla normalità
    Di Clare Farrell, co-fondatrice di Extinction Rebellion. • 25 Apr 2020
  • La crisi climatica ed ecologica non va in quarantena. I saggi per imparare dalla catastrofe
    di Sara Varcasia e Filippo Fassina • 23 Apr 2020
  • La "regola del 3,5%": come una piccola minoranza può cambiare il mondo
    XR Italia • 18 Apr 2020
  • La crisi climatica ed ecologica non va in quarantena. I film per imparare dalla catastrofe
    di Filippo Fassina e Sara Varcasia • 15 Apr 2020
  • 2019: l’anno ribelle
    Fiorella Carollo • 11 Apr 2020
  • La crisi climatica ed ecologica non va in quarantena. I documentari per imparare dalla catastrofe
    di Sara Varcasia e Filippo Fassina • 08 Apr 2020
  • Nella lotta nonviolenta e nella disobbedienza civile vince l’ostinazione
    Fiorella Carollo • 04 Apr 2020
  • Se non ora quando? Che fine farà il “business as usual”?
    XR Italia • 01 Apr 2020
  • Picco per Capre
    di Luca Pardi e Jacopo Simonetta • 28 Mar 2020
  • Cosa abbiamo capito sul Covid-19
    Jacopo Simonetta • 21 Mar 2020
  • Ho avuto un'infanzia gloriosamente selvaggia.
    di Cressida Cowell, The New York Times • 17 Mar 2020
  • Non c'è alternativa a Facebook? Vi presentiamo i social ribelli
    XR Italia • 12 Mar 2020
  • E se smettessimo di fingere?
    Jonathan Franzen • 11 Mar 2020
  • Guarire la Terra guarendo noi stessi
    di Kaira Jewel Lingo • 04 Mar 2020
  • Di fronte all’inazione c’è solo la ribellione nonviolenta
    XR Italia • 29 Feb 2020
  • La piaga delle locuste è calata sull'Africa orientale. Il cambiamento climatico pare essere la causa.
    Madeleine Stone, trad. XR Italia • 26 Feb 2020
  • Una nuova, urgente "tabella di marcia per il recupero" potrebbe invertire l'apocalisse degli insetti
    Patrick Greenfield, tradotto da XR Italia • 10 Feb 2020
  • Non è una crisi (soltanto) climatica
    Marco Salvatori • 05 Feb 2020
  • REWILDING: una soluzione basata sulla natura
    A cura del Gruppo Nazionale Scientifico di XR Italia • 01 Feb 2020
  • “È una crisi, non un cambiamento”: le parole e le immagini per Dire la Verità
    XR Italia • 28 Jan 2020
  • Nel 2030 abbiamo posto fine all'emergenza climatica! Ecco come
    E. Holthaus, tradotto da XR Italia • 24 Jan 2020
  • I limiti alla crescita
    XR Italia • 21 Jan 2020
  • L'allevamento industriale è uno dei peggiori crimini della storia
    XR Italia • 18 Jan 2020
  • Bloody Fashion: cosa c'è dietro la capitale della Moda?
    XR Milano • 13 Jan 2020
  • Stop alla distruzione degli ecosistemi: salviamo le Alpi Apuane
    XR Toscana • 12 Jan 2020
  • La maledizione del marmo apuano
    Jacopo Simonetta • 09 Jan 2020
  • Il 2020 può essere l’anno in cui ricarichiamo noi stessi (e la natura)
    XR Italia • 09 Jan 2020
  • L’ambiente nel 2050: città allagate, migrazione forzata - e l’Amazzonia che si trasforma in savana
    di Jonathan Watts, editore scientifico del The Guardian • 04 Jan 2020
  • Carola Rackete, Il mondo che vogliamo. Appello all’ultima generazione, Milano, 2019, Garzanti.
    XR Italia • 03 Jan 2020
  • Riscaldamento globale più diseguaglianza sociale = ricetta per il caos - basti guardare al Cile
    Maisa Rojas, coordinatrice scientifica della COP25, trad. XR Italia • 10 Dec 2019
  • Extinction Rebellion sta creando una nuova narrativa della crisi climatica ed ecologica
    Charlotte Du Cann, New York Times, trad. XR Italia • 09 Dec 2019
  • “Dichiarazione di emergenza climatica”: l’importanza di salvaguardare la biosfera e i servizi ecosistemici
    Jacopo Simonetta • 03 Dec 2019

  • Azioni
  • XR chiama i media: abbiamo bisogno di voi! Diteci la verità
    XR Torino • 18 Sep 2020
  • Big Tech Loves Big Oil
    XR Italia • 08 Jul 2020
  • Un tappeto di scarpe da bambino a Palermo: Extinction Rebellion rivendica un pianeta sano per le nuove generazioni
    XR Italia • 04 Jul 2020
  • INTESA È NUDA: ATTIVISTI DI EXTINCTION REBELLION NUDI SOTTO IL GRATTACIELO SANPAOLO
    XR Italia • 29 Jun 2020
  • Extinction Rebellion: corpi morti per ecocidio agli Stati Generali dell’economia. Il collasso è imminente, l’inazione è perpetua. Si uccidono gli ecosistemi, muore l’umanità
    XR Italia • 20 Jun 2020
  • Attivisti di Extinction Rebellion sul parapetto di Ponte Sant’Angelo a Roma
    XR Italia • 06 Jun 2020
  • Piano integrato o parco disintegrato? Questo è il dilemma
    Simonetta Biagi e Jacopo Simonetta • 04 Jun 2020
  • Extinction Rebellion Torino di nuovo in azione per le strade della città
    XR Italia • 01 Jun 2020
  • Extinction Rebellion e FFF: "Discobedience al balcone!"
    XR Italia • 20 Mar 2020
  • Io, anima estinta, vi racconto la mia apparizione terrena a Milano durante la Settimana della moda
    XR Italia • 25 Feb 2020
  • Extinction Rebellion Italia blocca il ponte dell’Accademia
    XR Italia • 23 Feb 2020
  • Discobedience lagunare
    XR Italia • 22 Feb 2020
  • Un'onda “diSCObbediente" vi seppellirà
    XR Italia • 21 Feb 2020
  • Dichiarazione di ribellione:
    XR Italia • 20 Feb 2020
  • È Ora di Concentrarsi: Meditazione Ribelle
    XR Piemonte • 20 Feb 2020
  • Partecipate alla sfilata delle Anime Estinte:
    XR Italia • 18 Feb 2020
  • Extinction Rebellion in azione a piazzale Flaminio nel giorno di San Valentino
    XR Italia • 14 Feb 2020
  • Cambiamo disco!
    XR Italia • 08 Feb 2020
  • L'Australia è in fiamme! Sit-in di Extinction Rebellion in piazza della Repubblica a Firenze
    XR Italia • 17 Jan 2020
  • Una trappola di fuoco davanti all’ambasciata australiana di Roma
    XR Italia • 15 Jan 2020
  • Bloody Fashion: cosa c'è dietro la capitale della Moda?
    XR Milano • 13 Jan 2020
  • Stop alla distruzione degli ecosistemi: salviamo le Alpi Apuane
    XR Toscana • 12 Jan 2020
  • “Regali liberati” nel centro di Trento
    XR Italia • 20 Dec 2019
  • Ultimatum alla Regione Piemonte
    XR Piemonte • 18 Dec 2019
  • Morti per il clima: performance di Extinction Rebellion al laghetto dell’EUR
    XR Italia • 15 Dec 2019
  • Due sub in pieno centro a Genova
    XR Genova • 11 Dec 2019
  • Sciopero Globale del 29 Novembre: arte e cortei a Torino
    XR Piemonte • 05 Dec 2019

  • Dicono di noi
  • In lode a Extinction Rebellion
    Di Fiorella Carollo • 05 Aug 2020
  • Extinction Rebellion sta creando una nuova narrativa della crisi climatica ed ecologica
    Charlotte Du Cann, New York Times, trad. XR Italia • 09 Dec 2019

  • XR Families
  • “Ho compiuto 17 anni in cella” incontro con l’autrice dell’ultimo libro di Extinction Rebellion
    Marthe de Ferrer • 16 Aug 2020
  • Le Assemblee dei Cittadini: come trovare insieme soluzioni per il Pianeta
    di Alastair Macdonald. • 26 Jul 2020
  • Dobbiamo insegnare anche ai bambini più piccoli ad essere attivisti
    XR Italia • 21 Jun 2020
  • La ribellione di far scuola in natura
    a cura di XR Famiglie • 14 Jun 2020
  • Smettiamola di accusarci l'un l'altro per la crisi climatica
    Oliver Taherzadeh e Benedict Probst • 07 Jun 2020
  • Come superare l'ecoansia e affrontare la crisi climatica ed ecologica
    Emma Marris, New York Times • 24 May 2020
  • Lasciateli giocare
    Peter Gray • 17 May 2020
  • Una Guida per i Genitori sulla Crisi Climatica ed Ecologica
    XR Italia • 10 May 2020
  • Confrontarsi con l'apprendimento e il gioco a casa dei figli
    XR Italia • 03 May 2020
  • Crescere bambini e bambine forti e resilienti nell'epoca della crisi climatica ed ecologica
    XR Families Italia • 24 Apr 2020
  • Riconoscere l'ansia nei bambini.
    Alexandra Harris, Parenting per Wholeness Parenting Coach • 16 Apr 2020
  • Ho avuto un'infanzia gloriosamente selvaggia.
    di Cressida Cowell, The New York Times • 17 Mar 2020

  • Provvedimenti
  • Come favorire il “Bail out” del Pianeta
    XR Italia • 05 Jul 2020