Guarire la Terra guarendo noi stessi

04 Mar 2020 - di Kaira Jewel Lingo
XR Magazine Cultura Rigenerativa



Il contributo di una maestra di Dharma, per quindici anni monaca nella comunità di Thich Nhat Hanh, alla visione rigenerativa del rapporto fra cura di noi stessi e cura della Terra.

Vi è una connessione fra il modo in cui trattiamo noi stessi, gli altri e il pianeta. Nessuno di questi domini è separato. Tutti si influenzano l’un l’altro. Se trattiamo noi stessi con rispetto e con amore, e se creiamo relazioni di rispetto e di amore con altri, ci relazioneremo anche alla Terra con rispetto. Non recheremmo così tanto danno al pianeta se non stessimo maltrattando, nuocendo e sfruttando noi stessi e gli altri.

“In questi tempi caotici di disconnessione ci vuole una trasformazione che si basi sull’allineamento fra noi e il nostro corpo, fra noi e la natura in cui viviamo. Dobbiamo sapere, prima di tutto, che la natura è un’eredità che abbiamo ricevuto. Il nostro corpo è una forma di natura, non dovrebbe essere odiato, sfruttato o massacrato. Il corpo è formato da tutti i grandi elementi: la terra, l’acqua, l’aria e il fuoco. Quando maltrattiamo i corpi collettivi sociali, stiamo maltrattando e inquinando anche gli elementi collettivi. In termini buddhisti, quando ignoriamo la natura stiamo ignorando uno dei cinque skanda, la forma.” (cit. Rev. Zenju Earthlyn Manuel da The Way of Tenderness)

IL PREZZO DELLA DOMINAZIONE

Possiamo vedere nella supremazia bianca e in altre forme di dominazione, come il patriarcato, un distacco necessario e simultaneo dal sapere di essere tutt’uno con la Terra. Il sistema che ha schiavizzato gli africani per lavorare nelle piantagioni delle Americhe si fondava sul dissociarsi dei cosiddetti “bianchi” dal proprio corpo e dalla terra per poter disumanizzare altre persone (e il sistema stesso delle piantagioni si basava sull’uomo che domina la natura). In maniera simile, gli uomini hanno dovuto negare il proprio corpo e la loro connessione con la terra per poter soggiogare le donne in sistemi patriarcali.

Quando guariamo le nostre ferite umane, stiamo anche portando guarigione alla Terra.

Questi sistemi di dominazione rispecchiano i dualismi più profondi che sono emersi quando le società umane si sono trasformate da cacciatori-raccoglitori in società agrarie – la separazione fra Cielo e Terra che ha privilegiato il primo sulla seconda, il dualismo fra mente e corpo, maschile e femminile, spirituale e mondano, razionale e emotivo. Questi dualismi spesso implicavano non solo la superiorità dell’uno e la sottomissione dell’altro, ma anche la completa negazione di ciò che era considerato inferiore. Così, i popoli africani e indigeni dovevano essere classificati come non umani. La loro umanità doveva essere negata per poter dare un certo significato all’umanità dei “bianchi”.

Per poter fare qualsiasi gesto di crudeltà, è stato necessario non vedere noi stessi negli altri, negare la nostra umanità condivisa, e quindi che distaccarsi dal pianeta.

IL MONDO CHE SIAMO

Thich Nhat Hanh, il mio maestro, insegna che alla luce dell’interessere, non siamo semplicemente all’interno dell’ambiente, noi siamo l’ambiente. L’idea contenuta nel suo libro, Il Mondo che Abbiamo, si è successivamente evoluta nella serie di discorsi intitolata ‘Il Mondo che Siamo.’ Il dentro è fuori, ciò che è nella nostra mente e nel nostro cuore è ciò che si manifesta come il nostro mondo, e viceversa. Nel Avatamsaka Sutra, il laico Vimalakirti disse, “è perché il mondo è malato che io sono malato.” Il fenomeno dell’ansia in incremento, ora chiamata ‘eco-ansia’, è un’espressione di questa malattia di cui soffriamo in molti, man mano che la Terra si ammala di più.

Robert Gilman, che ha fondato nei primi anni ’70 The Context Institute, ha scritto: “Non ci sono problemi ambientali, ci sono solo sintomi ambientali di problemi umani.” Se riuscissimo ad arrivare alle radici dei nostri problemi umani, l’ambiente tornerebbe naturalmente in equilibrio.

GUARIRE L’AMBIENTE È GUARIRE NOI STESSI

Ho avuto l’enorme piacere di recente di conoscere John Francis. Francis è un ambientalista afro-americano, un mediatore di pace che ha attraversato gli Stati Uniti e molti altri Paesi a piedi. Ha praticato il silenzio per 17 anni e non ha utilizzato alcun veicolo motorizzato per 22 anni, dopo che ha visto la devastazione causata da una fuoriuscita di petrolio nella baia di San Francisco nel 1977.

Egli scrive: “…se le persone sono davvero parte dell’ambiente, il modo in cui trattiamo noi stessi e gli altri è la nostra prima opportunità di trattare l’ambiente in maniera sostenibile, o semplicemente di comprendere la natura della sostenibilità. Perciò, nell’ambito multidisciplinare di studi sull’ambiente, dobbiamo allargare il nostro campo d’investigazione per includere altri modi secondo i quali gli esseri umani si relazionano fra loro. Noi come specie dovremmo mettere fine alla guerra, all’oppressione, allo sfruttamento e alla tirannia, perché il modo in cui ci trattiamo si manifesta nel nostro ambiente fisico.” (John Francis, The Ragged Edge of Silence)

Possiamo allargare la nostra concezione del guarire l’ambiente per comprendere il guarire noi stessi. Per rispondere in maniera efficace alla distruzione del nostro ambiente, è cruciale che diveniamo capaci di affrontare tutte le forme di oppressione. In più, un approccio del genere aiuterebbe ad arricchire di diversità il movimento ambientalista, che dalla sua origine negli USA ha purtroppo collaborato con ideali razzisti e che da allora è rimasto un movimento prevalentemente bianco, maschile, eterosessuale, ed economicamente privilegiato.

QUANDO GUARIAMO LE NOSTRE FERITE UMANE, PORTIAMO GUARIGIONE ANCHE ALLA TERRA

Nei primi anni del 2000, quando ero una monaca nel monastero Plum Village in Francia, Thich Nhat Hanh mi ha chiesto di raccogliere materiale per un libro che festeggiasse il 20° anniversario di Plum Village con racconti della comunità. “Sono arrivato, sono a casa: Festeggiare 20 anni di vita a Plum Village.

A questo scopo ho intervistato una persona che abitava lì vicino, e che ha vissuto la sua intera vita a Loubes-Bernac, a circa un chilometro dal nostro monastero, vicino a Thenac. Mi ha raccontato che durante la seconda guerra mondiale, centinaia di paesani furono messi al rogo nella chiesa dall’esercito d’occupazione nazista e che membri della resistenza francese furono giustiziati sul muro che si trova accanto alla cucina del nostro monastero. Questo vicino descriveva la pesantezza e l’oscurità che rimase nella zona per decenni dopo la guerra. il vicino mi ha raccontato che lui e altri hanno notato che dopo la costruzione del monastero e della comunità di Plum Village alla fine degli anni ’80, l’energia finalmente ha iniziato a cambiare e che la pesantezza si è trasformata in un’atmosfera di leggerezza e di gioia palpabili. Quando centinaia di persone praticano il camminare con consapevolezza ogni giorno nel bosco, quando vivono con presenza mentale e amore per la Terra, la Terra lo sente e quest’energia collettiva di presenza può avere un effetto di guarigione.

post-picture

Un altro bell’esempio di come possiamo portare guarigione alla Terra quando guariamo noi stessi viene da Gaviotas, un eco-villaggio in una terra desolata nelle savane della Colombia. A Gaviotas, praticano l’agricoltura biologica e utilizzano energia generata dal vento e dal sole; le stufe nel loro ospedale di ultima generazione funzionano a base di metano proveniente da letame bovino. In più, anche quando il quadro politico era molto instabile, l’ospedale curava chiunque. Guerriglieri, militari del governo, soldati paramilitari, tutti erano trattati liberamente e ugualmente: i nemici erano spesso curati l’uno accanto all’altro nelle stesse camere. L’unica regola che hanno è che le armi sono vietate. Ogni famiglia gode di un alloggio gratuito, di pasti condivisi e di educazione. “Non ci sono né armi, né polizia, né carceri. Non c’è un sindaco. Le Nazioni Unite hanno chiamato il villaggio un modello di sviluppo sostenibile.”

Gli abitanti del villaggio di Gaviotas si sostengono con la coltivazione e la vendita di resina di pino. Hanno piantato milioni di esemplari di una specie particolare di pino, capace di crescere nel loro terreno sterile delle savane, dove vi sono livelli altissimi di alluminio, che per la maggior parte di coltivazioni redditizie sarebbe tossico. Le loro pinete ora coprono più di 8000 ettari. La presenza del bosco ha modificato il clima locale, generando il 10% di precipitazioni in più, e ora sta ricrescendo una foresta pluviale antica, della cui esistenza nessuno era a conoscenza. In questi anni, gli alberi di pino hanno fornito l’ombra necessaria perché potessero fiorire nuovamente le piante di un’antica foresta pluviale che una volta copriva l’intera regione, i cui semi erano rimasti quiescenti. Ora la rigenerazione di specie indigene sta pian piano prendendo il posto dei pini.

Quando creiamo luoghi di guarigione per gli esseri umani, facilitiamo la guarigione della natura. Perché uno spazio possa essere un luogo di guarigione dobbiamo essere in armonia con la natura, e dobbiamo relazionarci alla natura in maniera non basata sull’estrazione e sullo sfruttamento.

“La crisi ambientale è una manifestazione esteriore di una crisi della mente e dello spirito. Non c’è fraintendimento più grande che credere che si tratti soltanto di specie a rischio di estinzione, di inquinamento e di paesaggi deturpati dall’uomo. Essi ne fanno parte, ma principalmente la crisi gira attorno alla domanda: che tipo di creature siamo, e che cosa dobbiamo diventare per poter sopravvivere.” (Lynton K Caldwell, “Living in the Environment”)

Auguro che tutti noi possiamo tenere al centro del nostro lavoro per guarire il nostro Pianeta, le nostre relazioni con gli altri. Che possiamo ricordare che la via è importante quanto la destinazione e prestare grande attenzione a “che tipo di creature siamo e che cosa dobbiamo diventare”, nei nostri pensieri, parole e azioni, e in tutte le nostre interazioni con gli altri. Sapremo allora che prenderci cura gli uni degli altri è prendersi cura della natura, e che prendersi cura della natura è anche prendersi cura gli uni degli altri.

Testo tradotto dall’inglese Loving the Earth by Loving One Another con il permesso dell’autrice e del sito italiano che lo aveva già tradotto e pubblicato qui: https://www.lanaturadellamente.it/2019/08/10/guarire-la-terra-guarendo-noi-stessi/

L’autrice: Kaira Jewel Lingo, maestra di Dharma, per quindici anni è stata monaca nella comunità di Thich Nhat Hanh. Ora vive a Colombo, Sri Lanka. Tiene ritiri a livello internazionale, offre percorsi di mindfulness per educatori, genitori, giovani nelle scuole, insieme ad attivisti, persone di colore, artisti, famiglie, e offre mentoring spirituale individuale. È docente allo Schumacher Collegee aMindful Schools ed è insegnante guida di One Earth Sangha. Esplora l’incrocio fra arte, gioco, ecologia, e la pratica corporea di consapevolezza, è insegnante di yoga e una guida di InterPlay. Ha curato il libro di Thich Nhat Hanh “Semi di Felicità: Coltivare la consapevolezza insieme ai bambini” e i suoi testi sono stati pubblicati in molti libri e riviste.

Image credits: la grafica in apertura del post è stata creata da Carlotta Artioli per Extinction Rebellion Italia>

Ultimi Articoli
  • 6 Considerazioni per cui le pandemie e l’ambiente sono inseparabili (connessi)
    XR Italia • 17 Sep 2020
  • Cosa mi piace dell'essere viva in questo tempo?
    XR Italia • 10 Sep 2020
  • Nuovo kit grafico italiano per la ribellione!
    XR Italia • 08 Sep 2020
  • Tutti i post...

    categorie
    Formazione
  • Learning Rebellion
    Daniele e Camilla • 13 Jun 2019

  • Ribellione Internazionale
  • Settimana della Ribellione
    XR Italia • 16 Sep 2019
  • Crowdfunding: Sostieni la Ribellione!
    XR Italia • 13 Sep 2019

  • Notizie
  • Nuovo kit grafico italiano per la ribellione!
    XR Italia • 08 Sep 2020
  • Bologna, comincia il 1° settembre lo sciopero della fame di Extinction Rebellion
    XR Bologna • 29 Aug 2020
  • Facebook oscura le pagine di Extinction Rebellion
    XR Italia • 24 Jul 2020
  • Può l’ecocidio diventare un crimine internazionale?
    Ben Cooke • 15 Jul 2020
  • La Standing Rock Sioux Tribe ferma l’oleodotto!
    Manlio Pertout • 12 Jul 2020
  • L’inquinamento atmosferico sta aggravando la pandemia da Covid-19?
    Arianna Casiraghi • 23 Jun 2020
  • Le emissioni sono calate ma è abbastanza?
    Domenico Barbato • 20 Jun 2020
  • Piano integrato o parco disintegrato? Questo è il dilemma
    Simonetta Biagi e Jacopo Simonetta • 04 Jun 2020
  • COVID-19: Misure di stimolo per salvare vite, proteggere i mezzi di sussistenza e salvaguardare la natura per ridurre il rischio di future pandemie
    Degli Esperti IPBES Professors Josef Settele, Sandra Díaz and Eduardo Brondizio and Dr. Peter Daszak • 09 May 2020
  • Cosa abbiamo capito sul Covid-19
    Jacopo Simonetta • 21 Mar 2020
  • Extinction Rebellion e FFF: "Discobedience al balcone!"
    XR Italia • 20 Mar 2020
  • Extinction Rebellion plaude alla capacità della comunità internazionale di agire con urgenza
    XR Italia • 16 Mar 2020
  • Perché non trattiamo la crisi climatica con la stessa urgenza del Coronavirus ?
    Owen Jones, The Guardian • 09 Mar 2020
  • Le donne nel mondo denunciano l'impatto sproporzionato del cambiamento climatico sulle donne
    XR Italia • 07 Mar 2020
  • Se lo stato non ci protegge, facciamo causa allo stato!
    di Carolina Pozzo • 05 Mar 2020
  • Di fronte all’inazione c’è solo la ribellione nonviolenta
    XR Italia • 29 Feb 2020
  • E se questo fosse il punto di svolta?
    XR Italia • 28 Feb 2020
  • La piaga delle locuste è calata sull'Africa orientale. Il cambiamento climatico pare essere la causa.
    Madeleine Stone, trad. XR Italia • 26 Feb 2020
  • Io, anima estinta, vi racconto la mia apparizione terrena a Milano durante la Settimana della moda
    XR Italia • 25 Feb 2020
  • Discobedience lagunare
    XR Italia • 22 Feb 2020
  • Un'onda “diSCObbediente" vi seppellirà
    XR Italia • 21 Feb 2020
  • Dichiarazione di ribellione:
    XR Italia • 20 Feb 2020
  • È Ora di Concentrarsi: Meditazione Ribelle
    XR Piemonte • 20 Feb 2020
  • Non c’è Carnevale in fondo al mare
    XR Italia • 19 Feb 2020
  • Partecipate alla sfilata delle Anime Estinte:
    XR Italia • 18 Feb 2020
  • Come boicottare il settore tessile in poche semplici mosse
    XR Italia • 15 Feb 2020
  • Una nuova, urgente "tabella di marcia per il recupero" potrebbe invertire l'apocalisse degli insetti
    Patrick Greenfield, tradotto da XR Italia • 10 Feb 2020
  • Workshop di design collaborativo
    XR Italia • 07 Feb 2020
  • Non è una crisi (soltanto) climatica
    Marco Salvatori • 05 Feb 2020
  • Lettere d'amore a madre Terra
    XR Families Italia • 30 Jan 2020
  • L'allevamento industriale è uno dei peggiori crimini della storia
    XR Italia • 18 Jan 2020
  • L’ambiente nel 2050: città allagate, migrazione forzata - e l’Amazzonia che si trasforma in savana
    di Jonathan Watts, editore scientifico del The Guardian • 04 Jan 2020
  • L'Australia registra il giorno più caldo di sempre - un giorno dopo il record precedente
    XR Italia • 21 Dec 2019
  • “Regali liberati” nel centro di Trento
    XR Italia • 20 Dec 2019
  • Con l’aumento delle temperature, lo strato di ghiaccio nel Mar Glaciale Artico sta scendendo a livelli 'allarmanti'
    Ian Sample, editore scientifico del The Guardian, trad. XR Italia • 17 Dec 2019
  • Restare uniti e rilanciare la ribellione: alla fine di COP25 parte la consultazione sulle Richieste globali di XR
    XR Italia • 14 Dec 2019
  • Guterres: gli impegni di Parigi non bastano, vanno aumentati di 5 volte
    XR Italia • 12 Dec 2019
  • Riscaldamento globale più diseguaglianza sociale = ricetta per il caos - basti guardare al Cile
    Maisa Rojas, coordinatrice scientifica della COP25, trad. XR Italia • 10 Dec 2019
  • I colloqui della COP25 sul clima non riescono a far fronte all'urgenza della crisi
    Fiona Harvey - Madrid, trad. XR Italia • 10 Dec 2019
  • Un appello dai genitori alla COP25
    XR Families Italia • 09 Dec 2019
  • Con FFF e Earth Strike per dire no alla Fast Fashion
    XR Lucca Pisa Livorno • 08 Dec 2019
  • Storica marcia per il clima: mezzo milione di persone in strada a Madrid
    XR Italia • 07 Dec 2019
  • Ultimatum per l'umanità: il tempo è quasi scaduto
    XR Italia • 06 Dec 2019
  • #UltimatumCOP25: Extinction Rebellion c’è
    XR Italia • 01 Dec 2019
  • La fame di essere ascoltati
    XR Milano • 30 Nov 2019
  • Cavalcata Ribelle 9 Novembre 2019
    Leonardo (XR Milano) • 10 Nov 2019
  • Corridoio umano contro la deforestazione
    XR Piemonte • 29 Oct 2019
  • XR Italia a fianco di chi evidenzia le responsabilità dell’industria della moda
    XR Italia • 28 Oct 2019
  • Più di cento personaggi del mondo dello spettacolo firmano una lettera aperta ai media per spalleggiare Extinction Rebellion
    XR Italia • 20 Oct 2019

  • XR Magazine
  • 6 Considerazioni per cui le pandemie e l’ambiente sono inseparabili (connessi)
    XR Italia • 17 Sep 2020
  • Cosa mi piace dell'essere viva in questo tempo?
    XR Italia • 10 Sep 2020
  • Alcune riflessioni sulle oppressioni e disuguaglianze legate alla filiera agro-alimentare
    Beatrice Lio • 05 Sep 2020
  • Considerazioni critiche sulla consultazione online sulle norme di rimodulazione dei Sussidi Ambientali Dannosi
    XR Italia • 30 Aug 2020
  • In lode a Extinction Rebellion
    Di Fiorella Carollo • 05 Aug 2020
  • Interviste Ribelli; Luca Mercalli
    XR Italia • 01 Aug 2020
  • Breve storia triste delle Convenzioni Climatiche tra fuffa, disperazione e rabbia.
    Di Jacopo Simonetta • 28 Jul 2020
  • Perché l’ecocidio non interessa a nessuno in Italia?
    Fiorella Carollo • 22 Jul 2020
  • Dubbi, incertezze e miti, i libri per farsi spazio tra la “nube” che offusca il dibattito sul clima
    Domenico e Michela • 18 Jul 2020
  • Può l’ecocidio diventare un crimine internazionale?
    Ben Cooke • 15 Jul 2020
  • La Standing Rock Sioux Tribe ferma l’oleodotto!
    Manlio Pertout • 12 Jul 2020
  • #NoGoingBack: non si torna indietro. I legami tra globalizzazione e Covid-19
    Noè Fioretti • 01 Jul 2020
  • A SUD: un appello disperato per le popolazioni indigene
    XR Italia • 27 Jun 2020
  • L’inquinamento atmosferico sta aggravando la pandemia da Covid-19?
    Arianna Casiraghi • 23 Jun 2020
  • Le emissioni sono calate ma è abbastanza?
    Domenico Barbato • 20 Jun 2020
  • Sono un'esperta di clima e sono di colore. Il razzismo svia i nostri sforzi di salvare il pianeta
    XR Italia • 12 Jun 2020
  • Altrimenti siamo fottuti!
    di Olivier Turquet • 10 Jun 2020
  • Una guida di Extinction Rebellion all'impossibile
    Story Circle, XR UK, traduzione XR Italia • 05 Jun 2020
  • Il mondo possibile
    Akshay Ahuja, The Dark Mountain Project • 03 Jun 2020
  • Perché continuiamo a considerare il legname energia rinnovabile?
    Jacopo Simonetta, ecologo • 30 May 2020
  • Libri per amare il Pianeta e ribellarsi in suo nome
    Redazione magazine • 27 May 2020
  • Phap man - Un invito all'azione compassionevole
    XR Italia • 23 May 2020
  • È tempo di sfoderare le nostre ambizioni
    XR Italia • 20 May 2020
  • I pasti dei ricchi che continuano ad includere animali selvatici nei menù
    XR Italia • 16 May 2020
  • Una nuova speranza: intervista a Jacopo Simonetta
    XR Italia, Jacopo Simonetta • 13 May 2020
  • La sesta ondata di estinzioni di massa: perché dovrebbe importarcene qualcosa?
    Gianluca Serra • 06 May 2020
  • DEMOCRAZIA E STATO DI ECCEZIONE: CHI DECIDE NELL’EMERGENZA?
    di pav locc • 02 May 2020
  • La crisi climatica ed ecologica non va in quarantena. I Romanzi per imparare dalla catastrofe
    di Sara Varcasia e Filippo Fassina • 30 Apr 2020
  • Abbiamo visto che cosa è possibile fare e non possiamo tornare alla normalità
    Di Clare Farrell, co-fondatrice di Extinction Rebellion. • 25 Apr 2020
  • La crisi climatica ed ecologica non va in quarantena. I saggi per imparare dalla catastrofe
    di Sara Varcasia e Filippo Fassina • 23 Apr 2020
  • La "regola del 3,5%": come una piccola minoranza può cambiare il mondo
    XR Italia • 18 Apr 2020
  • La crisi climatica ed ecologica non va in quarantena. I film per imparare dalla catastrofe
    di Filippo Fassina e Sara Varcasia • 15 Apr 2020
  • 2019: l’anno ribelle
    Fiorella Carollo • 11 Apr 2020
  • La crisi climatica ed ecologica non va in quarantena. I documentari per imparare dalla catastrofe
    di Sara Varcasia e Filippo Fassina • 08 Apr 2020
  • Nella lotta nonviolenta e nella disobbedienza civile vince l’ostinazione
    Fiorella Carollo • 04 Apr 2020
  • Se non ora quando? Che fine farà il “business as usual”?
    XR Italia • 01 Apr 2020
  • Picco per Capre
    di Luca Pardi e Jacopo Simonetta • 28 Mar 2020
  • Cosa abbiamo capito sul Covid-19
    Jacopo Simonetta • 21 Mar 2020
  • Ho avuto un'infanzia gloriosamente selvaggia.
    di Cressida Cowell, The New York Times • 17 Mar 2020
  • Non c'è alternativa a Facebook? Vi presentiamo i social ribelli
    XR Italia • 12 Mar 2020
  • E se smettessimo di fingere?
    Jonathan Franzen • 11 Mar 2020
  • Guarire la Terra guarendo noi stessi
    di Kaira Jewel Lingo • 04 Mar 2020
  • Di fronte all’inazione c’è solo la ribellione nonviolenta
    XR Italia • 29 Feb 2020
  • La piaga delle locuste è calata sull'Africa orientale. Il cambiamento climatico pare essere la causa.
    Madeleine Stone, trad. XR Italia • 26 Feb 2020
  • Una nuova, urgente "tabella di marcia per il recupero" potrebbe invertire l'apocalisse degli insetti
    Patrick Greenfield, tradotto da XR Italia • 10 Feb 2020
  • Non è una crisi (soltanto) climatica
    Marco Salvatori • 05 Feb 2020
  • REWILDING: una soluzione basata sulla natura
    A cura del Gruppo Nazionale Scientifico di XR Italia • 01 Feb 2020
  • “È una crisi, non un cambiamento”: le parole e le immagini per Dire la Verità
    XR Italia • 28 Jan 2020
  • Nel 2030 abbiamo posto fine all'emergenza climatica! Ecco come
    E. Holthaus, tradotto da XR Italia • 24 Jan 2020
  • I limiti alla crescita
    XR Italia • 21 Jan 2020
  • L'allevamento industriale è uno dei peggiori crimini della storia
    XR Italia • 18 Jan 2020
  • Bloody Fashion: cosa c'è dietro la capitale della Moda?
    XR Milano • 13 Jan 2020
  • Stop alla distruzione degli ecosistemi: salviamo le Alpi Apuane
    XR Toscana • 12 Jan 2020
  • La maledizione del marmo apuano
    Jacopo Simonetta • 09 Jan 2020
  • Il 2020 può essere l’anno in cui ricarichiamo noi stessi (e la natura)
    XR Italia • 09 Jan 2020
  • L’ambiente nel 2050: città allagate, migrazione forzata - e l’Amazzonia che si trasforma in savana
    di Jonathan Watts, editore scientifico del The Guardian • 04 Jan 2020
  • Carola Rackete, Il mondo che vogliamo. Appello all’ultima generazione, Milano, 2019, Garzanti.
    XR Italia • 03 Jan 2020
  • Riscaldamento globale più diseguaglianza sociale = ricetta per il caos - basti guardare al Cile
    Maisa Rojas, coordinatrice scientifica della COP25, trad. XR Italia • 10 Dec 2019
  • Extinction Rebellion sta creando una nuova narrativa della crisi climatica ed ecologica
    Charlotte Du Cann, New York Times, trad. XR Italia • 09 Dec 2019
  • “Dichiarazione di emergenza climatica”: l’importanza di salvaguardare la biosfera e i servizi ecosistemici
    Jacopo Simonetta • 03 Dec 2019

  • Azioni
  • XR chiama i media: abbiamo bisogno di voi! Diteci la verità
    XR Torino • 18 Sep 2020
  • Big Tech Loves Big Oil
    XR Italia • 08 Jul 2020
  • Un tappeto di scarpe da bambino a Palermo: Extinction Rebellion rivendica un pianeta sano per le nuove generazioni
    XR Italia • 04 Jul 2020
  • INTESA È NUDA: ATTIVISTI DI EXTINCTION REBELLION NUDI SOTTO IL GRATTACIELO SANPAOLO
    XR Italia • 29 Jun 2020
  • Extinction Rebellion: corpi morti per ecocidio agli Stati Generali dell’economia. Il collasso è imminente, l’inazione è perpetua. Si uccidono gli ecosistemi, muore l’umanità
    XR Italia • 20 Jun 2020
  • Attivisti di Extinction Rebellion sul parapetto di Ponte Sant’Angelo a Roma
    XR Italia • 06 Jun 2020
  • Piano integrato o parco disintegrato? Questo è il dilemma
    Simonetta Biagi e Jacopo Simonetta • 04 Jun 2020
  • Extinction Rebellion Torino di nuovo in azione per le strade della città
    XR Italia • 01 Jun 2020
  • Extinction Rebellion e FFF: "Discobedience al balcone!"
    XR Italia • 20 Mar 2020
  • Io, anima estinta, vi racconto la mia apparizione terrena a Milano durante la Settimana della moda
    XR Italia • 25 Feb 2020
  • Extinction Rebellion Italia blocca il ponte dell’Accademia
    XR Italia • 23 Feb 2020
  • Discobedience lagunare
    XR Italia • 22 Feb 2020
  • Un'onda “diSCObbediente" vi seppellirà
    XR Italia • 21 Feb 2020
  • Dichiarazione di ribellione:
    XR Italia • 20 Feb 2020
  • È Ora di Concentrarsi: Meditazione Ribelle
    XR Piemonte • 20 Feb 2020
  • Partecipate alla sfilata delle Anime Estinte:
    XR Italia • 18 Feb 2020
  • Extinction Rebellion in azione a piazzale Flaminio nel giorno di San Valentino
    XR Italia • 14 Feb 2020
  • Cambiamo disco!
    XR Italia • 08 Feb 2020
  • L'Australia è in fiamme! Sit-in di Extinction Rebellion in piazza della Repubblica a Firenze
    XR Italia • 17 Jan 2020
  • Una trappola di fuoco davanti all’ambasciata australiana di Roma
    XR Italia • 15 Jan 2020
  • Bloody Fashion: cosa c'è dietro la capitale della Moda?
    XR Milano • 13 Jan 2020
  • Stop alla distruzione degli ecosistemi: salviamo le Alpi Apuane
    XR Toscana • 12 Jan 2020
  • “Regali liberati” nel centro di Trento
    XR Italia • 20 Dec 2019
  • Ultimatum alla Regione Piemonte
    XR Piemonte • 18 Dec 2019
  • Morti per il clima: performance di Extinction Rebellion al laghetto dell’EUR
    XR Italia • 15 Dec 2019
  • Due sub in pieno centro a Genova
    XR Genova • 11 Dec 2019
  • Sciopero Globale del 29 Novembre: arte e cortei a Torino
    XR Piemonte • 05 Dec 2019

  • Dicono di noi
  • In lode a Extinction Rebellion
    Di Fiorella Carollo • 05 Aug 2020
  • Extinction Rebellion sta creando una nuova narrativa della crisi climatica ed ecologica
    Charlotte Du Cann, New York Times, trad. XR Italia • 09 Dec 2019

  • XR Families
  • “Ho compiuto 17 anni in cella” incontro con l’autrice dell’ultimo libro di Extinction Rebellion
    Marthe de Ferrer • 16 Aug 2020
  • Le Assemblee dei Cittadini: come trovare insieme soluzioni per il Pianeta
    di Alastair Macdonald. • 26 Jul 2020
  • Dobbiamo insegnare anche ai bambini più piccoli ad essere attivisti
    XR Italia • 21 Jun 2020
  • La ribellione di far scuola in natura
    a cura di XR Famiglie • 14 Jun 2020
  • Smettiamola di accusarci l'un l'altro per la crisi climatica
    Oliver Taherzadeh e Benedict Probst • 07 Jun 2020
  • Come superare l'ecoansia e affrontare la crisi climatica ed ecologica
    Emma Marris, New York Times • 24 May 2020
  • Lasciateli giocare
    Peter Gray • 17 May 2020
  • Una Guida per i Genitori sulla Crisi Climatica ed Ecologica
    XR Italia • 10 May 2020
  • Confrontarsi con l'apprendimento e il gioco a casa dei figli
    XR Italia • 03 May 2020
  • Crescere bambini e bambine forti e resilienti nell'epoca della crisi climatica ed ecologica
    XR Families Italia • 24 Apr 2020
  • Riconoscere l'ansia nei bambini.
    Alexandra Harris, Parenting per Wholeness Parenting Coach • 16 Apr 2020
  • Ho avuto un'infanzia gloriosamente selvaggia.
    di Cressida Cowell, The New York Times • 17 Mar 2020

  • Provvedimenti
  • Come favorire il “Bail out” del Pianeta
    XR Italia • 05 Jul 2020